Archivio di Stato di Torino

L’Archivio di Stato di Torino brilla fra le stelle di prima grandezza nel panorama archivistico europeo. Dispone di due sedi monumentali, con un’estensione complessiva di scaffalatura di 83 km, in cui sono custoditi documenti dall’VIII secolo ai nostri giorni: vi si conservano gli archivi degli uffici statali centrali sabaudi – un eccezionale patrimonio di fondamentale importanza per la ricostruzione della storia d’Italia e d’Europa dal XII secolo alla metà dell’Ottocento – nonché la documentazione prodotta dagli uffici dell’amministrazione periferica dello Stato italiano postunitario insieme a numerosi archivi di enti pubblici e di privati (famiglie, persone e imprese). Oltre a conservare e a rendere fruibili i documenti per motivi di ricerca, preservazione della memoria della comunità, garanzia dei diritti dei cittadini, cura lo studio, l’ordinamento, l’inventariazione, il restauro, la digitalizzazione dei materiali affidati; la valorizzazione del patrimonio custodito viene inoltre attuata attraverso ricerche e pubblicazioni, la realizzazione di progetti web, l’organizzazione di iniziative di comunicazione e informazione come attività didattiche, convegni scientifici, mostre tematiche, visite guidate.
Conservare e valorizzare la documentazione novecentesca – abbondantissima, delicata e spesso caotica – rappresenta una delle sfide più impegnative cui gli archivi sono chiamati.
In questo ambito l’Archivio di Stato di Torino promuove e attua iniziative specifiche, anche in collaborazione con altri soggetti, fra cui in particolare il Polo del ‘900 e Ismel, Istituto per la memoria e la cultura del lavoro.

Info

ARCHIVIO DI STATO DI TORINO
Piazza Castello, 209 10124 Torino
011.5624431
as-to@cultura.gov.it
https://archiviodistatotorino.beniculturali.it
Fb: ArchivioDiStatoDiTorino
Ig: archiviodistatoditorino
Tw: ArchivioStatoTo
Esplora l'archivio

Scopri altri enti