Melis De Villa, Armando, architetto, docente universitario (1889-1961)

  • Biografia

    Armando Melis De Villa nasce a Iglesias nel 1889 da Francesca De Villa e Antonio Melis, ingegnere e direttore dell'Istituto tecnico di Iglesias. Dopo aver frequentato l'Istituto tecnico di Cagliari, nel 1909 si trasferisce a Torino per frequentare il corso di studi in Ingegneria presso il Regio Politecnico. Il corso degli studi è rallentato dalla partecipazione alla Prima Guerra Mondiale, cui prende parte come sottotenente di artiglieria; rientrato dal fronte si laurea in Architettura nel 1920. Inizia la professione presso lo studio dell'architetto Pietro Betta per poi avviare uno studio proprio, in collaborazione con l'ingegner Giovanni Bernocco.
    All'attività di progettista e urbanista Armando Melis affianca la docenza presso il Politecnico di Torino e un'importante attività di editorialista. Titolare del corso di Composizione architettonica dal 1938, nel 1957 diviene professore ordinario di Caratteri distributivi degli edifici. Nel 1932 insieme a Pietro Betta, fonda la rivista "Urbanistica" subentrandogli come direttore dopo pochi mesi, alla morte di Betta, e mantenendo l'incarico fino al 1945. Tra il 1933 e il 1941 è direttore anche de "L'Architettura Italiana".
    L'attività professionale dello studio Melis Bernocco conosce alterne fortune. Al termine della Seconda Guerra Mondiale, per l'adesione al regime fascista, lo studio vede diminuire gli incarichi professionali che si concentrano sull'edilizia residenziale economica.
    Muore a Torino il 27 aprile 1961.