Collezioni storiche del Politecnico di Torino

Berlanda Franco

Fondo
  • Tipologia
    Fondo
  • Descrizione
    Il fondo è organizzato in due serie, I e II versamento. La serie I versamento riunisce i documenti provenienti dallo studio Berlanda di via Baretti a Torino: progetti architettonici e urbanistici datati a partire dai primi anni Cinquanta del Novecento, in parte redatti in collaborazione con Gino Becker (1913-1971) con il quale Berlanda condivide lo studio tra il 1961 e il 1971. Il II versamento conserva invece i documenti provenienti dalla casa torinese di via Sei Ville, che in parte integrano i documenti di progetto del I versamento, ma soprattutto raccontano l'attività politica, i viaggi e l'attività didattica condotta presso l'Accademia Albertina di Torino, l'Università di Palermo, il Politecnico di Torino e l'Università IUAV di Venezia.

    Il fondo è in corso di inventariazione. Per informazioni scrivere a archivi@polito.it
  • Consistenza
    500 fascicoli circa, fototipi da quantificare
  • Storia archivistica
    deposito, 1997 (I versamento); 
    deposito, luglio 2018 e luglio 2019 (II versamento)
    Nel 1997 Franco Berlanda deposita presso l’archivio della Biblioteca Centrale di Architettura il materiale del suo studio torinese, avviando la stesura di un inventario analitico.
    Il fondo riunisce progetti architettonici e urbanistici dagli anni Cinquanta e Sessanta, in parte redatti in collaborazione con Gino Becker (1913-1971) con il quale condivide lo studio tra il 1961 e il 1971.
    Nel 2018 l'architetto Berlanda integra il primo versamento con un secondo lotto di documenti che in parte sono ancora relativi ai progetti dello studio torinese, ma soprattutto documentano l'attività politica, i viaggi e l'attività didattica condotta presso l'Accademia Albertina di Torino, l'Università di Palermo, il Politecnico di Torino e l'Università IUAV di Venezia.
    A complemento di cartelle e faldoni, uno schedario classifica il materiale documentario in diversi soggetti, Finestre, Porte, Scale, Muri e pareti, Planimetrie, Prospettive, Musei (Aosta, Torre di Bramafam), offrendo un interessante strumento per la consultazione e lo studio delle fonti storico-documentarie disponibili.

    Il primo versamento è stato ordinato e descritto con la supervisione dello stesso Franco Berlanda a partire dal 1999. L'inventario, suddiviso in base alle unità di conservazione (dossier, casse e cartelle) è stato redatto con Word da studenti borsisti coordinati dalla professoressa Elena Tamagno e con la collaborazione di Nicola Palladino. Aggiornato nel 2014 da Santino Todaro l'elenco è stato riversato in Collective Access nel 2019 da Matteo Vittone. Nel corso del riversamento in Collective Access le unità di conservazione sono state verificate, è stata digitalizzata una selezione di tavole e sono state costruite le relazioni tra unità di conservazione relative ad uno stesso progetto.
    Il II versamento è stato sommariamente descritto attraverso un elenco di consistenza redatto con Collective Access da Stefano Morini. Il riordino del II versamento e la costruzione delle relazioni con le unità del I versamento sono in corso.