Unione culturale Antonicelli - UC di torino

Cabaret Voltaire

Fondo
  • Segnatura definitiva

    ISMEL CBV

  • CRONOLOGIA* E ALTRE DATAZIONI

    • Cronologia* specifica (DTS)
    • Tipo principale
    • Definizione cronologica 1975 - 1993
    • Datazione * 1975 - 1993

  • Consistenza fisica

    • Tipologia faldone/i

  • Storia archivistica

    L'archivio del Cabaret Voltaire testimonia l'attività della compagnia dalla data di costituzione, nel 1975, al suo scioglimento nel 1993. Dopo lo scioglimento l'archivio è pervenuto in deposito al Centro Studi del Teatro Stabile di Torino e, sotto la guida di Edoardo Fadini la documentazione venne organizzata in serie specifiche, raccolta in fascicoli ordinati alfabeticamente all'interno delle serie. L'intervento di riordino e schedatura definitivo è stato effettuato nel 2001, il trasferimento sulla banca dati 9centRo nel 2018.

  • Descrizione

    L'intervento di riversamento in CollectiveAccess della banca dati dell'archivio del Cabaret Voltaire è stato realizzato all'interno del progetto "Lo spettacolo al lavoro". Il riordino e la schedatura del fondo è stata effettuata da Carla Ceresa e Valeria Mosca nel 2001. Il trasferimento dei dati su 9centRo è stato fatto per ISMEL da Valentina Rossetto nel 2018.
    Di seguito, la descrizione del fondo realizzata nel 2001:

    L'archivio del Cabaret Voltaire, composto di 2223 unità archivistiche complesse i cui estremi cronologici sono gli anni 1963-1994, testimonia l'attività della compagnia (Cooperativa e Associazione) dalla data di costituzione, nel 1975, al suo scioglimento nel 1993.

    Dopo lo scioglimento l'archivio è pervenuto in deposito al Centro Studi del Teatro Stabile di Torino.

    Sotto la guida di Edoardo Fadini la documentazione venne organizzata da alcune stagiste in serie specifiche (Compagnie italiane, Compagnie estere, Rassegne etc.), raccolta in fascicoli ordinati alfabeticamente all'interno delle serie, sulla base di denominazioni evocative delle compagnie con le quali il Cabaret Voltaire ebbe rapporti a vario titolo, dalla semplice corrispondenza, alla produzione, alla programmazione nel suo spazio teatrale.

    L'oggetto del nostro intervento archivistico è stato, dunque, un archivio già parzialmente strutturato secondo la filosofia dell'anima stessa della compagnia.

    Trattandosi di un archivio contemporaneo e "d'avanguardia", privo quindi di strumenti di corredo tradizionali, era assolutamente necessario, preliminarmente ad ogni intervento di schedatura e inventariazione archivistica, trovare degli strumenti alternativi che permettessero di orientarsi e di ricostruire l'attività del Cabaret.

    A tale scopo si è costruita una banca dati degli spettacoli prodotti e ospitati dal Cabaret Voltaire, ricorrendo alla tesi di laurea di Susanna Fadini per gli anni 1975-1986 e alle relazioni di programmazione e di consuntivo inviate al Ministero per il Turismo e Spettacolo per il periodo 1986-1993, nonché alla documentazione contabile - peraltro un po' frammentaria - contenuta nei singoli fascicoli, creando per ciascuno spettacolo una scheda teatrografica che riporta titolo dello spettacolo, autore, regia, compagnia, data e spazio teatrale della rappresentazione effettuata come programmazione del Cabaret Voltaire

    La schedatura archivistica ha previsto la rilevazione del titolo riportato sulla costa dei fascicoli, la descrizione del contenuto, con particolare attenzione alla tipologia e alla quantità della documentazione presente (fotografie, pieghevoli, locandine, manifesti, etc.), e l'indicazione degli estremi cronologici. Tale struttura di base è talora accompagnata da note di rimando da un fascicolo all'altro, quando la stessa Compagnia o lo stesso spettacolo sono presenti in più unità. Al termine della schedatura e dell'elaborazione dei dati, si è pervenuti alla redazione di un inventario - cartaceo ed informatico – che collega le informazioni archivistiche alle informazioni teatrografiche.

    Ogni qual volta, infatti, per uno spettacolo, si è riscontrato il coinvolgimento del Cabaret Voltaire nella veste di produttore o programmatore, si è provveduto a creare il collegamento, anche grafico in sede di inventario cartaceo, fra la scheda archivistica e la scheda teatrografica.

    All'inventario si affiancano, quale strumento fondamentale per il reperimento dei dati, un indice degli spettacoli e un indice dei nomi, che comprende compagnie, persone, enti e istituzioni, e spazi teatrali. Gli indici sono allegati alla presente scheda in formato pdf, i numeri presenti di fianco ai titoli e ai nomi fanno riferimento alla segnatura delle schede corrispondenti.

    Si tenga presente che non tutti gli spettacoli della banca dati trovano un riscontro nell'archivio, per le lacune della documentazione relative soprattutto ai primi anni o ad alcune Compagnie. Così ad esempio si troverà pochissima, o nulla, documentazione relativa agli anni 1975-1977 e all'attività più antica del Living Theatre, di Leo De Berardinis (né come Teatro di Leo, né come Teatro di Marigliano), di Roberto Benigni, di Carmelo Bene, di Dario Brondello, di Valeriano Gialli, di Camion (neanche come Zattera di Babele), nonché alla produzione stessa del Cabaret Voltaire.

    L'estrema mutevolezza delle denominazioni, insieme alla notevole tendenza all'aggregazione e disaggregazione di gruppi e persone hanno determinato parecchi dubbi, in parte non risolti. A questo si è cercato di ovviare, per quanto possibile, mantenendo l'informazione così come è stata rilevata, nell'unità archivistica, e di compiere un tentativo di uniformazione nell'indice, ricorrendo a rimandi quando necessario. In generale però rimane un buon margine di dubbio per il quale chiediamo la comprensione e uno sforzo interpretativo da parte del lettore.

    Al termine della schedatura, dell'elaborazione dei dati e dell'inventariazione, si è proceduto alla condizionatura dei fascicoli in faldoni, e all'etichettatura delle singole unità archivistiche con numerazione di corda continua, cui fa riferimento anche l'indice.
     


Per informazioni e consultazione scrivere a:

archivio.biblioteca@polodel900.it