Favero, Alessandro <1890/08/14-1934/03/03>

  • Luogo di nascita

    Vistrorio

  • Luogo di morte

    Vistrorio

  • Biografia

    Filosofo, scrittore e giornalista. 
    Esponente del mondo cattolico d'inizio secolo, si occupa prevalentemente di temi quali la pace internazionale, l'ecumenismo e, più in generale la storia del movimento cattolico, specie nella fase della polemica modernista. 
    Compie gli studi liceali ad Ivrea e quelli universitari a Torino, dove si laurea nel 1914 in diritto ecclesiastico. Con Attilio Begey pubblica un'opera su monsignor Luigi Puecher Passavalli, opera che viene posta all'indice il 13 gennaio 1913. 
    Già nel 1912 prende parte al sinodo della Chiesa Valdese a Torre Pellice dove incontra Ugo Janni. Con Janni e con don Brizio Casciola fonda la Lega di preghiera per l'Unione delle Chiese cristiane. 
    Dal 1° ottobre 1915 al 16 agosto 1917 pubblica a Torino il quindicinale "Il Savonarola", pesantemente attaccato dalla censura. 
    Al termine della Prima guerra mondiale, alla quale non prende parte per motivi di salute, vive per alcuni anni in isolamento. 
    Eletto sindaco di Vistrorio Canavese, viene esonerato per il suo antifascismo. 
    Dal 1927 al 1932 è lettore di italiano presso l'Università di Cluj (Romania). 
    Nel frattempo, nel 1929, consegue la seconda laurea in filosofia presso l'Università di Milano.
    Collabora a varie riviste e giornali come "La Rivista dei Giovani" di don Cojazzi, il settimanale dell'Azione Cattolica torinese "L'Armonia" e la rivista pancristiana di Ugo Janni "Fede e Vita".
    Opere:
    - S.E. monsignor arcivescovo L. Puecher Passavalli dell'Ordine dei Cappuccini, predicatore apostolico presso la Santa Sede, vicario della Patriarcale Basilica di San Pietro in Roma, Ricordi e lettere (1870-1897), Bocca, Torino 1911 (in collaborazione con A. Begey)
    - Stato e Chiesa e loro rapporto nel pensiero giuridico-politico di A. Rosmini Serbati, L. Garda, Ivrea 1914 (tesi di laurea discussa con Francesco Ruffini)
    - Paschale praeconium, Tipografia Borgo Po, Torino 1915 (in collaborazione con P. Alessio, N. Cavaglià, P. Sacchini)
    - Di alcune interferenze platoniche nella scolastica di Dante, Ivrea 1921
    - Un épisode de fraternité entre un blanc et un nègre, L. Garda, Ivrea 1932
    - Attilio Begey (1843-1928), in Fede e Vita, Nuova Serie, a. VIII, Febbraio-Marzo 1932, pp. 119-129
    - Giuseppe Zoppola, Unitipografica pinerolese, Pinerolo 1933
    - Due conferenze: Geremia Bonomelli - Giovanni Semeria, Viassone, Ivrea 1935 (pubblicazione postuma)"


Fondi collegati